Il torrentismo trova casa al CAI Torino

Il CAI Torino ripropone quest'anno il Corso sezionale di Torrentismo, con il supporto della guida alpina Giulio Beuchod (info: [email protected]). Il corso sarà presentato giovedi' 29 maggio 2008 alle ore 21 al Centro Incontri "Monte dei Cappuccini" del CAI Torino. vai direttamente al programma del corso

Il torrentismo, noto anche come canyoning, consiste nella discesa a piedi di corsi d'acqua che scorrono all'interno di strette gole (dette forre), profondamente scavate nella roccia, caratterizzati da portata moderata e forte pendenza. Per queste caratteristiche, le rive dei torrenti adatti a questo sport sono inaccessibili e una volta intrapresa la discesa solo in rari casi si incontrano delle "vie di fuga" che permettono di non proseguire fino alla fine. La discesa, che - contrariamente all'alpinismo vero e proprio - costituisce lo scopo di questo sport, - e che solitamente è preceduta da una marcia di avvicinamento in salita, viene effettuata disarrampicando, calandosi con le corde o con tuffi e scivolate nella acqua. Il torrentismo non è da confondere con altre discipline fluviali quali rafting, kayak o hydrospeed e non è da considerarsi uno sport estremo, pur presentando alcuni pericoli oggettivi. Non è uno sport individuale, ma di gruppo, sia per ragioni di sicurezza che per il trasporto dei materiali occorrenti. Parte dell'attrezzatura e delle tecniche di manovra sono di derivazione alpinistica e speleologica, ma a differenza di queste attività nel torrentismo la componente ludica è decisamente più marcata. Naturalmente nell'equipaggiamento non può mancare la muta da sub. Il corso sarà presentato il 8 giugno alle ore 21 al Centro Incontri "Monte dei Cappuccini" del CAI Torino e sarà articolato in lezioni tecnico-teoriche e 4 uscite pratiche. La direzione tecnica è affidata alla Guida Alpina Giulio Beuchod (info: [email protected]), da sempre attivo nel CAI Torino, che ha conseguito la specializzazione per questa attività ed esercita dal 1997. Infine, una nota di colore. Si tratta dell'unico corso organizzato dal CAI per frequentare il quale è indispensabilmente richiesto saper (un po') nuotare!